Cosa visitare partendo da Casale Bonaparte

Il soggiorno presso l’Agriturismo Casale Bonaparte offre una vasta scelta di itinerari: dalle spiagge di Montalto, Tarquinia e dell’Argentario, a quelle del Lago di Bolsena.

Dalle zone archeologiche di Vulci, Tarquinia, Castro fino alle meraviglie medievali di Viterbo, Orvieto, Siena e Pitigliano. Ma è la natura a farla da padrona, uliveti, boschi, paesaggi suggestivi che è possibile visitare a piedi, in bicicletta oppure a cavallo.

 

 

Potresti approfittarne per vedere:

TARQUINIA Tarquinia Tombe etrusche di Tarquinia
La città di Tarquinia centro dell’Etruria Meridionale, capitale etrusca, cittadina medioevale, luogo archeologico di fama internazionale e di intensa vita culturale. Essa sorge su un’altura, in bella posizione panoramica, in vista sulla valle del fiume Marta e sul Mar Tirreno.

 

LAGO DI BOLSENA Lago di Bolsena Lago di Bolsena
Il lago di Bolsena, quinto per dimensioni in Italia, si trova nell’alto Lazio, al confine con Umbria e Toscana, nella caldera principale del complesso vulcanico Vulsinio. I centri abitati, ricchi di storia, sia sulle rive che sui crinali dei monti Volsini, sono molti.
Partendo da Bolsena e seguendo la strada panoramica in senso orario, troviamo in ordine: Bolsena, la città che ha dato il nome al lago, Montefiascone, con il più bel panorama complessivo del lago, Marta, principale e attivo porto dei pescatori, Capodimonte, sul pittoresco promontorio che si protende verso il lago, Valentano, con il suo ampio panorama dominante la conca del lago, Gradoli, su uno sperone di tufo all’interno del recinto craterico, Grotte di Castro, conserva il fascino della struttura medioevale, San Lorenzo Nuovo, perfetto esempio di impianto urbanistico del Settecento, Isola Bisentina, attraente e sinuosa come una bella donna e l’Isola Martana, la famosa isola della Regina Amalasunta.

 

 
Terme di Vulci
Terme di Vulci
  Terme di Vulci Piscine Naturali in Maremma
Nel momento in cui arrivate alle Terme di Vulci vi accorgete che questo posto magico, incorniciato dalla natura, al confine fra Lazio e Toscana, è fermo nel tempo. Rilassatevi e lasciate che le acque calde naturali agiscano sul vostro corpo e la vostra anima. Un magnifico specchio d’acqua con quattro grandi piscine in cui si passa da 42°C a 30°C, la prima “ferrosa” e le altre diverse nel colore ma non nelle proprietà benefiche. Con tre ulivi al centro della piscina principale, le pietre locali, il legno e le forme sinuose, le Terme si amalgamano esattamente col paesaggio circostante. Immergersi nell’acqua calda, guardando il panorama straordinario della Maremma, è un’esperienza inenarrabile. Una perfetta gita giornaliera, a poco più di un’ora da Roma, 20-30 minuti dal mare e dal lago di Bolsena, nei pressi del Parco naturalistico e archeologico di Vulci. Se però avete tempo per una vacanza di benessere, cultura e buon cibo, dopo il tramonto che sembra dipinto, preparatevi a uno spettacolo ormai raro: la vista del cielo stellato. Alle Terme di Vulci si nuota anche nella Via Lattea.
   

Terme di Viterbo
Terme di Viterbo
 
Terme di Saturnia
Terme di Saturnia
Viterbo: le Terme della storica città dei Papi
All'interno degli stabilimenti termali che prevedono l'ingresso a pagamento, oltre ai bagni e ai fanghi termali, si trova anche tutto ciò che serve per trascorrere una vacanza di totale benessere, come sauna, centro fitness, bagno turco, grotta naturale, vasca idromassaggio, massaggi, beauty center, pacchetti benessere, cure mediche, etc.
Chi desidera invece risparmiare e stare a maggior contatto con la natura può recarsi presso le aree termali libere che sono generalmente costituite da vasche naturali dove l'acqua sgorga direttamente dalla sorgente.
  Le Terme di Saturnia con la loro lunga tradizione di bagni termali sono il posto ideale dove trascorrere un week-end rigenerante all’insegna della cura della propria persona relax o un soggiorno romantico indimenticabile.
Le acque termali dalle famose proprietà curative, gli alti standard delle strutture ricettive ed il personale qualificato vi faranno vivere un'esperienza unica che vi invoglierà a tornare a Saturnia il prima possibile.
Saturnia è una delle stazioni termali più attrezzate a livello di Beauty Farm, dove la cura del cliente segue sempre alti standard. Vengono proposti programmi che prevedono diete personalizzate, bagni in acqua sulfurea, fanghi, massaggi, trattamenti estetici, fisioterapia.

 

GIARDINO DEI TAROCCHI Il Giardino dei Tarocchi Il Giardino dei Tarocchi
Il Giardino dei Tarocchi è un parco artistico situato in località Garavicchio, nei pressi di Pescia Fiorentina, frazione comunale di Capalbio (GR) in Toscana, Italia, ideato dall'artista franco-statunitense Niki de Saint Phalle, popolato di statue ispirate alle figure degli arcani maggiori dei tarocchi.

 

PARCO ARCHEOLOGICO DI VULCI Castello della Badia La Sfinge di Vulci
A cavallo del confine tra il Comune di Canino e di Montalto di Castro si trova il Parco Archeologico di Vulci che negli ultimi anni ha effettuato importanti scavi archeologici con l’obiettivo di rendere fruibile al mondo culturale l’Antica città etrusca di Vulci. Il parco è attraversato dal fiume Fiora che ha formato, a causa del terreno calcareo e vulcanico, spettacolari cascate e ripide pareti che hanno nel laghetto del “Pellicone” la loro manifestazione più eclatante. Le strutture visitabili all’interno dello stesso parco sono di origine romana ed etrusca. Le origini della città si perdono nella storia ma ritrovamenti indicano che il centro aveva già la sua importanza nella prima Età del ferro (IX sec. a.C.). La sua potenza era tanta che assoggettava diversi centri etruschi tra cui Sovana e Saturnia, Castro. Centro estremamente importante del parco è il Castello della Badia dove al suo interno si trova il Museo Nazionale Etrusco.

 

TUSCANIA Cattedrale di San Pietro a Tuscania Tuscania - Necropoli della Peschiera - Tomba a Casa
Sorge ai margini della Maremma viterbese, vicino al lago di Bolsena e non distante dal mare. Il simbolo della città è il colle S. Pietro, antico insediamento, divenuto etrusco nel IV sec. a.C., mostra ancora le numerose necropoli nei dintorni della città, tra cui, la più celebre, è quella della Madonna dell'Olivo. Spopolatasi dopo le invasioni barbariche, rinascerà a partire dall'VIII sec. Il centro storico, situato poco distante dal colle San Pietro e in gran parte ricostruito dopo il terremoto, conserva in parte l'impianto medioevale e parte delle mura merlate che cingono la città, intervallate da torri di varia forma e aperte da porte. All'antico borgo si accede attraverso le Porte di Poggio e di San Marco. E' caratterizzato da chiese, aristocratici palazzi, vicoli, archi, torri, portali, profferli e fontane.

 

Per contattarci

Email - Telefono

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel: +39 0761 1765331

Mobile: +39 349 2577459

Indirizzo

S.P. Doganella km. 17

01010 Cellere (Viterbo) Italy